Puthia

Puthia è la località del Bangladesh con il maggior numero di edifici hindu di importanza storica. Il monumento più affascinante del villaggio è il Govinda Temple, fatto costruire tra il 1823 e il 1895 da uno dei maharani della tenuta di Puthia. Si tratta di una grande struttura quadrata coronata da un gruppo di torri ornamentali in miniatura. È coperto da motivi in terracotta estremamente intricati raffiguranti scene tratte dall’epica hindu che gli conferiscono l’aspetto di un edificio coperto da un enorme tappeto orientale rosso.

Il decoratissimo Siva Temple è un esempio ottimo e decisamente imponente dello stile architettonico a cinque spire dei templi indù tipici dell’India settentrionale. Il tempio possiede tre piani di ampiezza decrescente coperti da quattro spire. È decorato con incisioni in pietra e sculture che purtroppo sono state danneggiate durante la Guerra di Liberazione. Jagannath Temple, del XVI secolo, è uno dei migliori esempi di tempio a capanna: è lungo solo 5 m per lato e presenta un’unica torre alta 10 m che si assottiglia verso l’alto. La facciata occidentale è decorata con pannelli in terracotta dai disegni geometrici.

Puthia si trova 23 km a est di Rajshahi e 16 km a ovest di Natore. Potete prendere un autobus da entrambe queste città.